Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura – Anno Accademico 2004-05

Appello di FISICA  – 5 aprile 2005

Rispondere alle domande e risolvere gli esercizi negli appositi spazi liberi

 

1 – Esercizio

Dati i seguenti vettori:  = (4m) + (3m),  = (2m) + (3m), si determinino:

a) A e B;

b)  e ;

c)

d) l’angolo compreso fra i due vettori.

Soluzione: a) A = 5m, B = 3.61 m;  b) A+B = 6mi+6mj, A-B = 2mi;

      c) A.B = 17m2; d) θ = 19,7°.

 

2 – Esercizio

      Un corpo è sospeso a un filo che passa sopra un piolo liscio ed è collegato ad un altro corpo appoggiato su una superficie orizzontale liscia. Si faccia vedere come si ricava l’espressione dell’accelerazione di ogni blocco e la tensione del filo supposto ideale, e si calcolino i valori numerici assumendo m1 = 1 kg, m2 = 2 kg.

Soluzione: a) a = m2 g / (m1+ m2) = 6.53 m/s2;

      b) T = m1m2g / (m1 + m2) = 6.53 N.

 

3 –Dire cosa si intende per forza elastica, e dimostrare che si tratta di una forza conservativa.

 

4 – Esercizio

            Un blocco di massa 20 kg è sospeso all’estremo di un’asta di lunghezza 2 m e massa 4 kg. Una fune è attaccata all’estremo dell’asta e ad un punto situato alla distanza di 1 m sopra il punto O. Si esprimano le condizioni di equilibrio e si trovino:

a)         la tensione della fune;

b)         la forza (componenti Fx e Fy) esercitata dalla parete sull’asta nel punto O.

Soluzione: Imponendo che la somma di tutte le forze e di tutti i momenti agenti sull’asta siano nulli: a) T = 482 N; b) Fx = 431 N, Fy = 19,6 N.

 

5 Dire cosa si intende per moto armonico semplice e illustrarne le principali caratteristiche.

6  – Cos’è un’onda e come può essere descritta? Quali sono le sue principali caratteristiche?

 

7 –Esercizio

Calcolare, giustificando il procedimento, quanto calore deve essere somministrato a una mole di gas ideale affinché si espanda da 10 a 20 litri a temperatura costante pari a 20oC.            Soluzione: essendo isoterma: Q = L = RT ln2 = 1,69 103 J.

 

8 – Definire la funzione entropia ed esprimere la II legge della termodinamica.